HOMEMADE POZZO BIANCO

Abbiamo deciso di metterci in gioco, di metterci la faccia per cui tutti i nostri piatti sono realizzati al momento e molti di questi home made Pozzo Bianco. Scopri di più sul nostro menu.


CASONCELLI alla Bergamasca

Come tutti sanno i Casoncelli, in dialetto "casonséi", sono un piatto tipico della bergamasca e bresciana, ma datare e descrivere con precisione le origini della pasta ripiena non è un impresa semplice. Tante le testimonianze che asseriscono la nascita di questa pietanza intorno al 1386, data nella quale un notaio che viveva a Bergamo, in Città Alta, tenne una festa in onore di Gian Galeazzo Visconti, con musica e danze, a cui parteciparono oltre 2.000 persone. Per l’occasione furono offerte più di “100 torte” (timballi salati) e “300 vassoi di casoncelli”. 

PUOI ANCHE ORDINARE E PORTARE A CASA I TUOI CASONCELLI.

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti


Pane PUCCIA

Le "pucce" sono forme di pane facenti parte della tradizione culinaria della Puglia centromeridionale. In particolare tale tradizione è molto diffusa nel Salento e nel tarantino. Nel foggiano si chiama "papòsc" ed è fatta con lo stesso impasto della pizza. Noi le usiamo per i nostri mitici Burgers ed i nostri panini appunto pucce.

BURGERS

Direttamente dalla nostra #passione per il #cibo #genuino, #tradizionale e #semplice vogliamo farvi percepire i nostri #profumi ed i #profumi della carne alla griglia di quel cibo che tutti conoscono e che apprezzano i BURGERS. Gustosa carne fresca di manzo tritata a cui è data la forma di un disco schiacciato, ben cotta fuori e al sangue dentro, che ben si sposa con insalate, pomodori, cipolle, formaggio bacon e patatine.

 

Curiosità: tutti lo mangiano, tutti lo conoscono, tutti ne vanno pazzi ma nessuno sa davvero quale sia la sua storia, abbiamo dunque cercato di raccogliere le “storie” legate alla sua nascita, sicuro è che la ricetta fast food più conosciuta e celebrata al mondo e che sia stato inventato dal cuoco tedesco Otto Kuasw, togliendo una salsiccia dal suo budello, appiattendola e friggendola nel burro, per poi servirla con un uovo all’occhio di bue. In poco tempo il piatto divenne racchiuso tra due fette di pane, diventando così un’ottima soluzione per un pasto veloce. Fu così che intorno agli anni 1890 nel porto di Amburgo questo piatto divenne popolare, essendo Amburgo il principale sbocco portuale della Germania, la ricetta si diffuse presto negli Stati Uniti con l’appellativo di “Hamburger Steak” bistecca di “quelli di Amburgo”.